#EinaudiTO | Walter Barberis, l’Einaudi ieri e oggi

- Radical Ging -

Sembra una cantilena che ripetiamo ormai da giorni, ma dicembre è arrivato e si prepara a portare via il 2020, insieme ai progetti di quest’anno. Tra le iniziative che ci hanno tenuto compagnia c’è #EinaudiTO, il percorso di lettura dedicato agli autori, torinesi e non, che hanno fatto l’Einaudi. Siamo partiti dagli esordi, con il nucleo fondante della casa editrice: Pavese, Ginzburg, Einaudi. Per chiudere il cerchio non potevamo lasciarci sfuggire l’attuale presidente dello Struzzo, Walter Barberis.

Raccontare una figura così vicina a noi – figurativamente e non solo – non è semplice. Barberis, storico italiano, entra nel campo gravitazionale della casa editrice torinese nel 1975, quando viene assunto. Questo succede grazie a una “potente raccomandazione” di Giulio Bollati, che lo aveva preso sotto la sua ala e con cui frequentava i salotti di casa Ceriana. Sarà Bollati a…

View original post 698 altre parole

Alfabeto Simenon: storia dello scrittore che credeva di non saper immaginare

Liberementi

di Tiziano Rugi*

Riassumere in ventisei voci, tante quante sono le lettere dell’alfabeto francese, uno scrittore come Georges Simenon, autore di oltre 400 tra romanzi e racconti; morto a 86 anni, vissuti tra Belgio, Francia, Stati Uniti e Svizzera (senza contare i viaggi in barca nei mari del nord e nel Mediterraneo, e poi nelle colonie francesi, in Africa fino ad Tahiti); con due matrimoni alle spalle e due inseparabili e devote amanti, quattro figli, di cui l’unica femmina, Marie-Jo, morta a 25 anni suicida, sembrerebbe un’operazione a dir poco velleitaria.

Perché Simenon, dietro quell’inconfondibile figura, i grandi occhiali sul naso, l’immancabile pipa in bocca e il sorriso sornione, è stato tante persone in una: e chissà se i quasi trenta pseudonimi utilizzati dallo scrittore belga nei primi anni di carriera erano un’inconscia ammissione di molteplicità.

Padre di famiglia affettuoso e uomo dagli insaziabili appetiti sessuali, scrittore di fama…

View original post 488 altre parole

Dall’8 al 10 novembre torna la Microeditoria di Chiari: “Dal sogno alla Luna. Fate largo ai sognatori…” A cura di Viviana Filippini — Liberi di scrivere

Non perdete l’occasione di visitare “Dal sogno alla Luna. Fate largo ai sognatori…” , la XVII edizione della Rassegna della Microeditoria, che si terrà l’8, il 9 e 10 novembre a Chiari, a Villa Mazzotti, in provincia di Brescia. L’evento autunnale vedrà nelle sale del magnifico palazzo, le piccole e piccolissime case editrici italiane con ben 80 […]

via Dall’8 al 10 novembre torna la Microeditoria di Chiari: “Dal sogno alla Luna. Fate largo ai sognatori…” A cura di Viviana Filippini — Liberi di scrivere

Editoria, social e dintorni

Non Solo Campagna - Il blog di Elena

Dalla rete

Da un po’ vado riflettendo su quale social restare, perché a volte mi sembra di perdere davvero tempo.

La riflessione si è fatta attuale dopo aver ascoltato un video su Instagram fatto dalla giornalista ed editor Chiara Beretta Mazzotta, che ha il profilo su molti social col nome di Bookblisters. Questa editor mi piace molto perché fa analisi molto equilibrate e oggettive.

Parlando di editori dice qualcosa che in molti sappiamo, cioè che sono sommersi da manoscritti di aspiranti scrittori, motivo per cui difficilmente si viene presi in considerazione. Una delle strade che uno scrittore può percorrere, oltre all’autopubblicazione, è quella di rivolgersi a un agente letterario. Secondo la giornalista, però, c’è una strada che gli editori percorrono: ultimamente gli autori vengono scelti tra coloro che sono efficaci attraverso i social. Stare sui social, sempre secondo Chiara Beretta Mazzotta, non vuol dire avere un profilo e via, bisogna…

View original post 431 altre parole

Editoria digitale: intervista cumulativa (2011)

nonquelmarlowe

Ripesco dal “passato” questa mia intervista cumulativa che feci a vari romanzieri, di generi diversi, per sapere cosa ne pensassero dell’editoria digitale, all’epoca appena emergente nell’immaginario collettivo.
Chissà se gli stessi autori oggi confermano quanto pensavano allora…


Editoria digitale:
intervista cumulativa

da ThrillerMagazine, 31 maggio 2011

L’eBook e il suo mondo rappresenta un pericolo per il cartaceo
o queste due editorie potranno convivere pacificamente?
L’abbiamo chiesto a degli scrittori professionisti

Siamo di fronte a un nuovo stadio evolutivo nella vita del libro? Come sempre, quando si parla di evoluzione, la risposta va lasciata ai nostri successori: gli studiosi del futuro penseranno alla nostra epoca e la chiameranno “di transizione”… Oppure tutto si risolverà nel nulla.

Si sa, tutto cambia ma niente cambia. Nel IV secolo d.C. giunge a compimento un passaggio epocale nella storia del libro: la forma del rotolo viene ormai abbandonata per lasciare spazio al più utilizzato codex

View original post 4.070 altre parole

Stranimondi

Ciao,

questa domenica pomeriggio sono andato alla fiera degli editori specializzati in “fantastico”: stranimondi. Sono tutti piccoli editori. Se siete appassionati di letteratura di genere la consiglio enormemente  perchè  non ci sono i grandi editori e quindi si possono trovare delle vere proprie chicce. Leggendo le quarte di copertine e l’introduzione mi ha colpito la raccolta di quattro racconti gialli la “Corte Nera” dell’Editrice Runa. Spero che conquistino la mia fiducia!

Luca

Kipple Editore

Ciao,

L’anno scorso ho scoperto questa piccola casa editrice: Kipple offici na Libraria. Scoperta perché cercavo le nuove uscite di un’autrice che amo molto: Clelia Farris. Casa Editrice specializzata nella fantascienza e nel fantastico ogni anno indice un premio per nuove opere. Se vi piace il genere “fantastico” fate un giro sul loro sito: secondo me vale la pena dargli una possibilità.

Luca