“Tremagi e il rasoio di Occam” di Paolo Pietrangeli (Todaro Editore) — libroguerriero

Sul comodino della Rambaldi Il bravo Paolo Pietrangeli, autore di film e documentari per cinema e televisione e ora anche di libri, è figlio del famoso regista e sceneggiatore Antonio Pietrangeli “Che carte m’hai dato! Sogno o son desto? Ah Giò, se dico la parola sogno che me le guardi le carte, te le immagini […]

“Tremagi e il rasoio di Occam” di Paolo Pietrangeli (Todaro Editore)                    — libroguerriero

Un grazie ai lettori etruschi! (2020-21)

nonquelmarlowe

Foto di Pexels da Pixabay

Questo post potrà sembrare un modo bieco e infingardo per farsi auto-pubblicità, e un po’ lo è, ma principalmente ho voluto scriverlo per ringraziare i tanti visitatori curiosi delle pagine dedicate ai miei eBook, ma soprattutto ringraziare chi dall’inizio della pandemia si è curato scaricando i miei saggi gratuiti. Spero che possano aver fatto un effetto tachipirina.

In questi giorni mi sono ricordato dell’esistenza di Google Analytics, e che per anni ho disseminato le mie pagine web di codici e tag per controllare l’eventuale interesse degli internauti ai miei lavori. Domenica ho avuto questa illuminazione e mi sono detto: è una vita che non controllo come vanno gli eBook gratuiti che tanta fatica mi sono costati, chissà che qualcuno non abbia approfittato del lockdown per scaricarne un paio.

Dal 1° febbraio 2020 al 18 settembre 2021 sono state scaricate 418 copie dei miei…

View original post 2.715 altre parole

Autori italiani contemporanei su ‘Mia Nonna Fuma’ blog

Mia Nonna Fuma

Mi appassionano tanti, tantissimi autori statunitensi contemporanei, ne ho parlato parecchio sul mio blog, e ne seguo altri con passioni letterarie simili alle mie dove scopro ulteriori scrittori americani che non conoscevo. A volte però trovo commenti con critiche feroci verso la mancanza di quella genialità degli autori statunitensi tra gli scrittori italiani, forse per colpa delle case editrici o degli autori stessi che non osano, o semplicemente a causa degli italiani che leggono poco e preferiscono i best seller molte volte dalla dubbia qualità. Da questa constatazione è nata una mia riflessione a difesa delle letteratura italiana contemporanea che secondo me non ha nulla da invidiare a quella statunitense, e che oggi voglio raccontare in questo post. Preciso che oggi non menziono nessun autore o libro statunitense, v’invito a sbirciare tra i miei post passati per farvi un’idea della letteratura americana che apprezzo. Oggi quindi spazio solo al made…

View original post 631 altre parole

Una Guida al mondo di Sandman a cura di Elena Romanello

Liberi di scrivere

Tra le serie televisive più attese dei prossimi mesi, c’è l’adattamento della saga a fumetti Sandman di Neil Gaiman, una delle più complesse e affascinanti di sempre.
In attesa di questo, le Edizioni NPE propongono una Guida non ufficiale a questa saga a cura dell’esperto Simone Rastelli.
Sandman è uscito per la prima volta nel 1998 ed ha terminato la sua avventura editoriale nel 1996, ma continua ad essere ripubblicato ed è ormai considerato un classico a fumetti.  Nato come fumetto seriale accanto ai super eroi, ha saputo catturare  l’attenzione di lettori anche al di fuori del circuito mainstream ed estranei al mondo del fumetto. Il protagonista, Morfeo, il Re del Sogno, è (non “rappresenta”) la capacità dei viventi di comprendere l’universo, ponendo domande, offrendo spunti e stimolando quindi una partecipazione attiva alla lettura.
Un’opera complessa e ricca di riferimenti, che ha accorciato le distanze tra la letteratura scritta e…

View original post 61 altre parole

Una storia di spettri

strategie evolutive

Ho il piacere di annunciare che la mia storia A Rainy Night in the French Quarter è la selezione del mese su Dread Imaginings, e la potete leggere gratis.

Si tratta di una storia di spettri, che si svolge a Shanghai, in una cabina del telefono riadattata a micro-biblioteca. Mi rendo conto che ho scritto talmente tante storie ambientate a Shanghai che prima o poi dovrò chiedere la cittadinanza onoraria…

Spero che abbiate voglia di dare un’occhiata al mio racconto, e farmi sapere cosa ve ne pare.
Buona lettura!

View original post