Un giallo per l’estate: il caso irrisolto della Rosetta

Passipermilano

Quanti fatti di cronaca nera, che hanno avuto come vittima una giovane donna, sono avvenuti in estate e, soprattutto, sono rimasti impuniti? Così è accaduto anche, poco più di un secolo fa, a una giovane “Bocca di rosa”, Rosetta Andressi, che morì diciottenne a Milano in circostanze mai chiarite.

I fatti si svolsero nell’agosto del 1913 in piazza Vetra, quando Milano era attraversata dalla ventata del Liberty, quello stile durato solo una quindicina di anni, che passò veloce nella nostra città come la vita della povera ragazza. Avevamo già parlato di leiqualche anno fa (“Morte di una “lucciola” al Ticinese” parte prima) ricostruendo tutta la sua storia (parte seconda) attraverso giornali anche dell’epoca che avevano voluto fare luce su un caso considerato scomodo o poco importante.

Poi la cronaca divenne leggenda e oggi ve la proponiamo come una sorta di giallo da leggere in vacanza e uno spaccato…

View original post 11 altre parole

Arriva “Il libro della scienza”, una raccolta delle opere scientifiche di Isaac Asimov

Liberementi

Dopo aver pubblicato, poco più di un anno fa, il volume con tutti i sette libri del Ciclo delle Fondazioni, Mondadori porta in libreria un nuovo tomo formato extralarge, composto da ben 972 pagine, di Isaac Asimov con Il libro della scienza.

Un’opera colossale, che racchiude Il libro di fisica, Il libro di biologia e La matematica nella scienza: una vera e propria “biografia delle scienze”, che introduce, in forma semplice ma rigorosa, ai segreti dei buchi neri e degli acceleratori di particelle, delle miriadi di forme viventi e dell’intelligenza artificiale, dei numeri e della logica.

All’inizio c’è la curiosità. Una volta risolte le esigenze pratiche, l’uomo ha cominciato a cercare risposte “inutili”: quanto è alto il cielo? Perché una pietra cade? È nata la scienza.
Sarebbe bello poter dire che da allora la scienza e gli esseri umani vissero insieme felici e contenti. Ma non…

View original post 263 altre parole

:: Lo strano caso del missionario scomparso di Shanmei disponibile in pre-ordine

Liberi di scrivere

Cina settentrionale, rada di Taku, 1900.

Il tenente piemontese Luigi Bianchi, facente parte del Secondo Contingente Italiano inviato in Cina per sedare la rivolta dei Boxer, già protagonista di Delitto a bordo del Giava, è finalmente giunto a destinazione ma quello che trova è molto diverso da quello che immaginava. All’arrivo le Legazioni sono già state liberate e se si aspettava di avere la possibilità di distinguersi in imprese eroiche e di mettere alla prova il suo coraggio quello che l’attende è invece uno scenario di devastazione e morte: villaggi incendiati, saccheggi, corpi insepolti di donne, vecchi e bambini cinesi. Nel silenzio irreale di questo panorama spettrale il contingente italiano avanza prima in treno poi a piedi verso Pechino, e sulla strada raggiunge quello che resta di una missione cristiana data alle fiamme dai Boxer. Il drappello italiano si ferma per dare soccorso e aiutare a seppellire i…

View original post 367 altre parole

Un’estate col Protettorato

strategie evolutive

Sanda Greeve si sveglia in un bagno nutritivo, con una gamba in meno, e dei ricordi fratturati dell’esplosione della nave spaziale della quale era al comando, durante quella che passerà alla storia come la Battaglia di Dralee, un piccolo scontro locale fra Ada Prime, che controlla un wormhole, e un pianeta marginale dellos tesso sistema, che invece non ha alcun controllo. E la situazione di Sanda si complica molto rapidamente: è a bordo di una nave nemica, controllata da una intelligenza artificiale, e sono passati duecento e trent’anni dalla Battaglia di Dralee. E Ada Prime, il pianeta che Sanda doveva difendere … il suo pianeta, sul quale si trovava la sua famiglia, sul quale vivevano milioni di persone, è stato ridotto ad un campo di asteroidi.
Ma è molto più complicato di così, perché questo è solo il primo capitolo.

Ambientato in un universo in cui il potere viene mantenuto…

View original post 613 altre parole