Massimo Del Papa

Ciao,
 Questa volta voglio parlare di un altro autore indie: Massimo Del Papa. L’ho scoperto come giornalista quando scriveva nel Mucchio, rivista di musica che sono riusciti a far chiudere (a quanto pare soprattutto per sperperi vari). Attualmente i suoi articoli, comunque è sempre un giornalista, li segue sul suo blog\rivista personale: Il faro di babysnakes. Poiché è una delle sue principali fonti di reddito è possibile leggerlo con un abbonamento mensile di 10 euro. Secondo me soldi ben spesi in quanto piace la sua scrittura e la sua impostazione di fondo nel vedere la vita. I suoi libri li pubblica in formato ebook su Amazon: delle varie biografie musicali e sportive non mi sono ancora affacciato ma ho trovato molto interessante la sua autobiografia e la sua inchiesta sul Nord-Est artigiano gli ho trovati molto interessanti.

I vichinghi alla scoperta dell’America – Nuova traduzione delle “Vínlandssögur”

Un italiano in Islanda

Ho atteso tantissimo prima di parlarne, ma ora non posso più trattenermi: dopo due anni di lavoro sta per uscire la mia traduzione della Saga di Eiríkur il Rosso e della Saga sei Groenlandesi (assieme al Racconto dei Groenlandesi, qui tradotto per la prima volta in italiano). È stato un progetto estenuante, che solo chi si è cimentato in un lavoro del genere può davvero comprendere, ma procediamo con ordine:

Per conciliare il mio desiderio di diffondere la cultura medievale islandese in Italia, e quello dell’editore di vendere copie, ho pensato ad un’edizione popolare di qualche testo che potesse facilmente catturare l’interesse del lettore senza intimidirlo o annoiarlo troppo. Queste sue saghe sono perfette per lo scopo perché, oltre ad essere relativamente brevi, sono anche estremamente affascinanti per quanto riguarda il contenuto, visto che la scoperta del nuovo mondo da parte di esploratori nordici a cavallo dell’anno 1000 è…

View original post 339 altre parole

Bellprat: il caratteristico villaggio dei libri spagnolo — Il Lettore Curioso

Bellprat è un comune di appena 89 abitanti, situato nella regione della Catalogna in Spagna, famoso per essere la prima città dei libri dello Stato. Si trova a soli novanta minuti di macchina da Barcellona e ha un caratteristico centro medievale. Nel primo weekend del mese di giugno il villaggio si trasforma per ospitare il […]

via Bellprat: il caratteristico villaggio dei libri spagnolo — Il Lettore Curioso

Alessandro Girola

Ciao,
 anche questo blog è dedicato ad un autore che mi piace molto. Scoperto quasi per caso entrando nel suo canale Telegram: Plutonia Telegram. Lo scrittore è una autore indie e si chiama Alessandro Girola. Quando ho scoperto questo autore, milanese anche lui, ho cominciato a spulciare la sua pagina su Amazon. Ciò che mi ha molto colpito è la sua decisione, per motivi personali, di non passare dall’editoria standard per pubblicare i suoi scritti ma essere un autore indipendente: insomma il suo metodo di pubblicazione è dovuto al voler una maggiore autonomia artistica, con relativi problemi gestionali che comporta, piuttosto che affidarsi ad una casa editrice.
Ora ha cominciato anche a stampare alcuni suoi libri: poiché sono un cultore, o meglio un nerd, del libro stampato ne ho presi due su Amazon: sia per valutare la stampa in sé, sia come supporto all’autore in questa nuova avventura.

Marina Innorta

Ciao,
 ho scoperto  questa autrice ad agosto 2018. Avevo attivato la promozione Kindle Unlimited per scoprire un pò di autori in modo economico durante le ferie estive. Mi colpi il titolo del suo libro  La rana bollita. Mi copi molto perché mi sembrava la situazione in cui mi ero trovato a novembre 2017 al lavoro. Infatti la cosa si rivelò esatta. Nel libro l`autrice descrive di come si ritrovata sotto una pressione insostenibile nel proprio posto di lavoro a causa dell’ansia e degli attacchi di panico: come era successo a me qualche mese prima.
Per la sinossi del libro vi mando direttamente alla pagina del libro medesimo sul blog personale dell’autrice. Mi ha colpito molto questo libro autobiografico per due motivi:
  • Il primo è dovuto proprio al fatto di aver passato, in piccolo, una situazione psicologica simile all’autrice;
  • Il secondo è leggere l’esperienza personale dell’autrice per cominciare a uscire dalla propria situazione.
Ora ho comprato due piccoli manualetti, sempre scritti da Marina Innorta, in cui sono presenti esercizi utilizzati dall’autrice per migliorarsi. Esercizi che hanno funzionato con lei e per questo li propone nei volumetti fino a qui pubblicati:
Luca

Il vero miracolo del Gruppo di lettura — GRUPPO DI LETTURA

Accettare di leggere un libro che non abbiamo sul comodino. Anche se l’energia che spinge i gruppi di lettura è – quasi sempre – il semplice desiderio e bisogno del lettore di parlare delle proprie letture, il miracolo che li rende possibili è un altro. È il compromesso che i lettori accettano: leggere un libro […]

via Il vero miracolo del Gruppo di lettura — GRUPPO DI LETTURA